La bio in terza persona

 

Gabriella Indolfi (Bari, 1990) è attrice, performer, autrice, operatrice teatrale, doppiatrice e speaker radiofonica.

Si occupa di teatro, comunicazione e scrittura ed è specializzata nella creazione di drammarturgie interattive e multisensoriali in relazione ai luoghi (attenzione site-specific e site-sympathetic) e all’interazione attore-spettatore (performance one-to-one).

Colleziona le sue prime esperienze lavorative in Puglia come speaker radiofonica presso Controradio FM (2012-2013) e attrice in varie produzioni teatrali e cinematografiche del territorio.

Nel 2013, con in tasca una laurea triennale in Scienze della Comunicazione e un diploma professionale in Recitazione presso la Scuola di Arte Drammatica Talìa, continua la sua formazione a Roma, studiando Doppiaggio all’Accademia Nazionale di Arte Drammatica Silvio d’Amico (2013-2014), Teatro Sociale e Drammaterapia all’Università La Sapienza (2015-2016) e Comunicazione e Marketing Digitale presso Eulab Srl (2017).

La sua passione radiofonica continua con la webradio universitaria RadioSapienza, scrivendo e conducendo i programmi Post-it Cinema (2014-2015), Radio Sapienza Live Club (2015), Festivaltube (2015) e Le Cinoefile (2015-2016). Come doppiatrice lavora per spot pubblicitari, voice over, film internazionali (Gone Girl – L’amore bugiardo, Ritorno al Marigold Hotel), programmi tv (Gipsy Sisters, Video dal Tubo) e rifacimenti italiani per Taodue e Rai Fiction.

Dal 2016 collabora stabilmente con Fort Apache Cinema Teatro, compagnia di teatro integrato con attori ex detenuti guidata da Valentina Esposito, in qualità di attrice, operatrice teatrale e responsabile della comunicazione. Con Fort Apache è attualmente impegnata nello spettacolo Famiglia, scritto e diretto da Valentina Esposito (tournée 2018-2021).

Nel 2016 inizia la sua formazione e ricerca artistica sulle esperienze immersive con l’associazione Project xx1, pioniera del teatro immersivo in Italia, collaborando come performer (“Open Day”, 2017, La Fleur – Il fiore proibito, 2017-2019, “Questa NON è una conferenza sullo spopolamento” e “La Cariuola”, 2019), autrice, addetta al set up e social media manager (campagna promozionale per “Augenblick”, 2018, “La Fleur – Il fiore proibito” e “Attòrt”, 2019).

Nel 2017 presenta con Valerio Vestoso il monologo comico “Doverosi Ringraziamenti”, arrivando in finale alla rassegna Shortlab di Massimiliano Bruno.

Nel 2018 prende parte allo spettacolo Un attimo prima di Gabriella Salvaterra, una produzione del Teatro de Los Sentidos per il Napoli Teatro Festival.

Nel 2019 è la protagonista femminile della campagna Facciamo gli uomini di AIC, diretta dal regista Paolo Geremei.